La mia esperienza in
Industrial Time

Nel settembre 1979 ricevetti una telefonata del Rag. Cremonesi con il quale avevo lavorato tempo prima in una società nella quale era dirigente

La mia esperienza in Industrial Time

il racconto di

Sono Liliana Mutti e questa è la mia esperienza in Industrial Time.

Nel settembre 1979 ricevetti una telefonata del Rag. Cremonesi con il quale avevo lavorato tempo prima in una società nella quale era dirigente. Mi disse: “Liliana, ho costituito da poco più di un mese una società che commercializza e offre assistenza tecnica su prodotti di orologeria industriale della Solari di Udine e sarei felice se venisse a lavorare con me”.

Accettai immediatamente la proposta di occuparmi della parte amministrativa conoscendo la persona corretta, seria e determinata nel raggiungere gli obbiettivi programmati, severa ma anche disponibile.

Con le sue capacità commerciali e manageriali in poco tempo superammo i numeri di fatturato previsti da budget, acquisimmo numerosi nuovi clienti con la soddisfazione nostra e della Solari di Udine.

L’assistenza tecnica era una vetrina di serietà e professionalità dell’azienda.

Alla guida di questo reparto c’era Lucio Tonelli, che aveva una grande esperienza nella riparazione degli orologi e una grinta speciale per organizzare il lavoro affinché i tempi di attesa dei clienti venissero ridotti al minimo.

Durante la mia permanenza in azienda assistetti alla graduale riduzione dei volumi di vendita dei tradizionali orologi timbracartellini e alla nascita dei sistemi di rilevazione presenze che all’epoca erano ricercati principalmente dalle grandi aziende. I dipendenti dell’assistenza vennero formati sulle nuove tecnologie e furono introdotte nuove figure tecniche e commerciali.

Nel 1993 il fondatore dell’azienda venne improvvisamente a mancare e l’attività proseguì sotto la guida degli eredi. Collaborammo tutti, dipendenti e proprietà, ognuno nel proprio ambito, affinché le linea guida dell’azienda sia per la parte commerciale sia per la qualità dell’assistenza tecnica venissero mantenute. Posso dire che la collaborazione ebbe successo perché negli anni a seguire Industrial Time crebbe ancora in termini di consensi e quote di mercato.

Restai in Industrial Time fino al 1996 anno nel quale andai in pensione.

Con l’orgoglio di aver lavorato per questa azienda per 17 anni della mia vita lavorativa e con la confidenza che mi lega a chi oggi la guida, sono felice di vedere che, nonostante le difficoltà globali dell’attuale periodo economico, Industrial Time non solo occupa sempre un posto importante nel mercato ma è capace – come già fatto in passato – di trasformarsi per affrontare nuove sfide.

Questo sito fa uso di cookie. Utilizziamo sia cookies tecnici sia cookies di parti terze. Può conoscere i dettagli consultando la nostra informativa della privacy policy. Premendo OK prosegui nella navigazione accettando l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.